DEMENZA

Che cos’è ?

La demenza è una sindrome geriatrica caratterizzata da un declino delle funzioni cognitive sufficientemente grave da determinare un’interferenza significativa nello svolgimento delle attività della vita quotidiana.La perdita di memoria è una delle possibili manifestazioni di questo declino.

La demenza di Alzheimer rappresenta la più comune tipologia di demenza (50-70% dei casi). Al secondo posto per frequenza vi è la demenza vascolare, che si verifica tipicamente dopo un ictus. Tuttavia, vi sono molte altre condizioni che possono provocare deficit cognitivi, tra le quali alcune sono reversibili, come ad esempio tireopatie, carenze vitaminiche, depressione, effetti collaterali di farmaci, uso eccessivo di alcool, ematoma subdurale, idrocefalo normoteso, neoplasie e infezioni.

 

 Come viene diagnosticata?

Lo specialista geriatra o neurologo diagnostica il tipo di demenza sulla base di un'attenta anamnesi medica, di un esame obiettivo, di esami di laboratorio, nonché di esami di neuroimaging.

Esiste un trattamento? E qual è?

Il trattamento della demenza dipende dalla sua causa. Nel caso delle forme degenerative, come l’Alzheimer, non vi è purtroppo ad oggi una cura risolutiva. Nell’attesa che la ricerca scientifica possa arrivare a qualche risultato di rilievo in ambito terapeutico, ad oggi abbiamo a disposizione terapie farmacologiche e non farmacologiche che possono migliorare temporaneamente i sintomi e che possono rallentare la progressione di malattia.

E’ possibile prevenirla?

Alcuni fattori di rischio per demenza, quali età ed ereditarietà, non possono essere modificati. Tuttavia, accanto a questi esistono fattori di rischio modificabili, come quelli cardiovascolari, l’esercizio fisico e la dieta.

Fattori di rischio cardiovascolare: Il cervello è nutrito da una delle più ricche reti di vasi sanguigni del corpo. Tutto ciò che danneggia i vasi sanguigni, può danneggiare i vasi sanguigni nel cervello, privando le cellule cerebrali di nutrimento ed ossigeno. Si può cercare di proteggere il cervello adottando alcune delle strategie che si utilizzano per proteggono il cuore - non fumare, mantenere un peso adeguato, controllare la pressione arteriosa, il colesterolo e i livelli glicemici.

Esercizio fisico: L’esercizio fisico regolare può aiutare a ridurre il rischio di alcuni tipi di demenza. Le attuali evidenze scientifiche suggeriscono che l’esercizio fisico ha un ruolo protettivo sulla cellula celebrale in quando aumenta il flusso di sangue e di conseguenza l’apporto di ossigeno al cervello.

Dieta: E’ ormai ampiamente dimostrato che seguire una dieta mediterranea riduce il rischio cardiovascolare, proteggendo sia il cuore che il cervello.

 


CONTATTI

Indirizzo e telefono: Via Cairoli, 12 06024 Gubbio (PG) - telefono 075 927 2997 - telefono/fax 075 927 6688
E-mail: info@centromedicocairoli.com
ORARIO CENTRO MEDICO: Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 7,30 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 20,00,
Il Sabato dalle ore 7,30 alle ore 13,00.
ORARIO DEI PRELIEVI: Tutti i giorni dalle ore 7,30 alle ore 9,30. su richiesta anche a domicilio.