• Home
  • Blog
  • PARLIAMO DI DEPRESSIONE...NELL'ANZIANO

PARLIAMO DI DEPRESSIONE...NELL'ANZIANO

Il nostro è un pianeta nella morsa della depressione: il numero di persone depresse è salito del 18% nell’ultimo decennio, arrivando a 322 milioni di soggetti, cifra approssimativa se si pensa al fatto che la patologia è sotto diagnosticata, specialmente in età geriatrica (età ≥ 65 anni). Secondo le previsioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) nell’anno 2020 la depressione sarà la seconda causa di malattia dopo le malattie cardiovascolari in tutto il mondo. Tale aumento è correlato non solo all’aumento della popolazione mondiale, ma anche a quello dell’aspettativa di vita: il rischio di depressione infatti aumenta nelle fasi più avanzate della vita. La depressione è il disturbo psichiatrico più comune in età geriatrica, incide pesantemente sulla qualità di vita ed è tra le principali patologie causa di disabilità.

 

Fattori di rischio per depressione in età geriatrica (età ≥ 65 anni)

I principali fattori di rischio per depressione nel paziente anziano sono:

-storia di depressione pregressa in epoca giovane-adulta;

-comorbidità (malattie cardiovascolari, malattie cerebro-vascolari, artrosi, infezioni virali, tumori, malattie endocrino metaboliche, malattia di Parkinson);

-polifarmacoterapia (farmaci antiparkinsoniani, benzodiazepine, beta-bloccanti, antiepilettici, estrogeni, tamoxifene, antiblastici, etc.)

-perdita dell’autonomia funzionale;

-isolamento sociale;

-riduzione delle risorse economiche;

-pensionamento o perdita del ruolo sociale;

-perdita del coniuge e degli affetti;

-istituzionalizzazione o cambiamento di residenza;

-fattori biologici;

-deficit nutrizionali.

Sintomi di depressione in età geriatrica (età ≥ 65 anni)

Nel paziente geriatrico molto spesso è assente un sentimento di tristezza, ma sono più frequenti sintomi di tipo:

-vegetativo (disturbi del sonno, perdita dell’appetito, stipsi, stanchezza cronica, perdita della libido);

-cognitivo (diminuzione dell’attenzione e della motivazione, insicurezza, rallentamento, ridotta concentrazione);

-psicosomatico (stanchezza, dolori osteoarticolari migranti, palpitazioni, cefalea ricorrente, dolori addominali, sensazione di testa vuota o confusa, sensazione di soffocamento, disturbi gastro-intestinali).

La complessa relazione tra depressione e demenza e la pseudo-demenza depressiva

Non bisogna dimenticare che nell’anziano la depressione può essere un sintomo precoce di demenza e che i soggetti con iniziali deficit cognitivi sono a maggior rischio di sviluppare depressione. Inoltre nel paziente geriatrico, può presentarsi una sovrapposizione tra sintomi depressivi e sintomi di declino cognitivo. Infine alcuni pazienti con depressione sviluppano una forma di demenza reversibile che si manifesta con deficit di memoria e compromissione delle capacità cognitive e  che migliora o scompare dopo il trattamento del disturbo depressivo, definita pseudo-demenza depressiva.

Il trattamento della depressione in età geriatrica (età ≥ 65 anni)

Ad oggi si hanno a disposizione numerose classi di farmaci antidepressivi di cui è ben documentata l’efficacia terapeutica, la tollerabilità e la sicurezza. Il tipo di farmaco deve essere scelto dallo specialista dopo un’accurata valutazione multidimensionale, tenendo conto di comorbidità, polifarmacoterapia, interazioni farmacologiche ed effetti collaterali. La scelta del trattamento deve essere individualizzata sulla base delle caratteristiche del soggetto anziano. E’ fondamentale accertare la corretta comprensione delle indicazioni terapeutiche da parte del paziente, soprattutto nei casi in cui non sia presente un familiare che gestisca l’assunzione del farmaco stesso. Infine, in alcuni casi selezionati, è utile l’associazione con una terapia non farmacologica, di tipo psicoterapeutico.

 

Dott.ssa Roberta Radicchi

Specialista in Geriatria e Gerontologia

 

 


CONTATTI

Indirizzo e telefono: Via Cairoli, 12 06024 Gubbio (PG) - telefono 075 927 2997 - telefono/fax 075 927 6688
E-mail: info@centromedicocairoli.com
ORARIO CENTRO MEDICO: Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 7,30 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 20,00,
Il Sabato dalle ore 7,30 alle ore 13,00.
ORARIO DEI PRELIEVI: Tutti i giorni dalle ore 7,30 alle ore 9,30. su richiesta anche a domicilio.