DIETA CHETOGENICA O LIPOSUZIONE ALIMENTARE.

C’è poco da fare. Seguire una dieta è sempre molto complicato. Il periodo più difficile da gestire è quello dei primi venti giorni.

DISFAGIA, IL TEMA DELLA GIORNATA EUROPEA DELLA LOGOPEDIA

Il 6 marzo di ogni anno si celebra la Giornata Europea della Logopedia. Quest’anno la Federazione Logopedisti Italiani (FLI) ha scelto di affrontare la seguente tematica: la disfagia.

LE 10 REGOLE D'ORO PER PREVENIRE L'ALZHEIMR

1. La testa innanzitutto.

La salute inizia dal cervello. È uno degli organi più vitali del corpo ed ha bisogno di cure e attenzione

I 10 CAMPANELLI D'ALLARME DELL' ALZHEIMER

1 La perdita di memoria che sconvolge la vita quotidiana

Uno dei segnali più comuni della demenza di Alzheimer è la perdita di memoria, soprattutto il dimenticare informazioni apprese di recente.

DEMENZA

Che cos’è la demenza?

La demenza è una sindrome geriatrica caratterizzata da un declino delle funzioni cognitive sufficientemente grave da determinare un’interferenza significativa nello svolgimento delle attività della vita quotidiana.La perdita di memoria è una delle possibili manifestazioni di questo declino.

GEL PIASTRINICO O PRP: LA NUOVA FRONTIERA DELLA MEDICINA

 “PRP” è l’acronimo inglese di Platelet-Rich Plasma, che in italiano significa “Plasma Ricco di Piastrine”.

Il PRP è definito come un volume di plasma sanguigno autologo (cioè appartenente al paziente stesso) che ha una quantità di piastrine molto superiore al valore normale.

Si tratta, in pratica, di un concentrato di piastrine ottenuto dal proprio sangue.

Le piastrine sono quelle piccole cellule sanguigne che bloccano il sanguinamento delle ferite ma il loro ruolo non si riduce a questo.

Infatti, sono anche ricche di fattori di crescita capaci di ridurre l’infiammazione in un tessuto, far produrre collagene, d’incrementare il numero di cellule nell’osso e nei tendini e, in definitiva, di favorire i processi di guarigione e di rigenerazione dei tessuti muscolo-scheletrici.

Per tali proprietà, il Prp si è dimostrato da tempo una risorsa importante nel campo della medicina rigenerativa e trova largo impiego in protocolli clinici per la cura di diverse patologie.

 

COME SI OTTIENE IL PRP?

La metodica è molto semplice e poco invasiva.

Al Paziente viene eseguito un semplice prelievo di sangue venoso, come quando ci si sottopone ad una normale analisi del sangue. Il campione prelevato è poi immesso in una strumentazione speciale e centrifugato. Il movimento centrifugo, con l’aiuto di particolari membrane, porta alla separazione delle varie componenti del sangue. Una di queste è particolarmente ricca di piastrine ed è convogliata automaticamente in una siringa sterile. E’ importante sottolineare che il sangue prelevato entra subito in un circuito chiuso per evitare qualsiasi contaminazione da parte di agenti estranei. La procedura, inoltre, è molto rapida: appena trenta minuti. Questo è certamente un vantaggio poiché il Paziente può eseguire prelievo e trattamento in un’unica seduta.

  

Non tutte le strutture sanitarie possono eseguire questo tipo di procedura, ma soltanto quelle che hanno ottenuto apposita autorizzazione dal Centro trasfusionale della Asl competente.

Il Centro Medico Cairoli ha ottenuto parere conforme alle prescrizioni di legge ed è stato autorizzato dal Centro Trasfusionale SIT della Asl Umbria 2 a svolgere prelievo autologo per finalità medico-sanitarie con DD n.236 del 20/5/2016

 

COSA SI PUO’ CURARE CON IL PRP?

Il Prp viene utilizzato nei seguenti campi di applicazione:

 

Controindicazioni:

L’utilizzo del Prp è sconsigliato per quei pazienti con dimunizione del numero di piastrine o con malattie ematologiche a carico della funzionalità delle piastrine, nonché l’assunzione di farmaci che ne inibiscano l’attività (ad esempio antiaggreganti, aspirina).

Prima del trattamento, il paziente viene sottoposto all’esame emocromo citometrico per la conta priastrinica.

MEDICINA ESTETICA - DERMATOLOGIA

L’utilizzo del concentrato piastrinico nella Medicina estetica come facilitatore nelle procedure di lipofiller, cura per le rughe o nei trattamenti di biorivitalizzazione, è pratica consolidata da tempo a livello internazionale.

Ortopedia e Medicina dello sport

Laddove fino a ieri determinate patologie traumatiche e degenerative venivano curate con cortisone o acido ialuronico, oggi per tali disturbi articolari si è imposto il gel piastrinico usato nel trattamento di muscoli, tendini e articolazioni lesionati.